Come Pescare Le Aguglie A Spinning : Orari, Periodo e Attrezzatura

Vuoi pescare le aguglie con la tecnica dello spinning? In questo articolo ti spiego innanzitutto le sue caratteristiche, dove pescarlo e gli orari migliori. 

Subito dopo andiamo a scoprire qual è l’attrezzatura ideale e gli artificiali migliori per una adeguata azione di pesca.

La mia promessa per te è che una volta finito di leggere questo articolo, avrai una idea chiara di come e quando pescare in modo proficuo le aguglie.

Buona lettura.

More...

Habitat e caratteristiche delle aguglie

habitat e caratteristiche delle aguglie

Caratteristiche

L’aguglia è un pesce pelagico che presenta un corpo dalla forma molto allungata. Il dorso è blu scuro che diventa argenteo sui fianchi. La bocca ha una forma pronunciata e somiglia quasi a un becco. Per quanto riguarda le dimensioni può raggiungere gli 80 cm e oltre un 1kg di peso. 

Habitat ideale

Si tratta di una specie molto diffusa nei nostri mari. Durante l’inverno è solita vivere al largo delle coste mentre nella bella stagione tende ad avvicinarsi molto al sottocosta. Frequenta sia fondali sabbiosi che quelli roccioso oppure misti. 

Abitudini 

L’aguglia è un pesce gregario che ama vivere in branchi molto numerosi. Nonostante le dimensioni ridotte si tratta di un predatore e le sue prede preferite sono sardine, alici e altri piccoli pesci. Un’altra cosa importante da tenere a mente è che ama cacciare nei primi strati di mare e non in profondità. 

quando pescare le aguglie e a che ora

Il periodo migliore per pescare l’aguglia è la bella stagione. Quindi stiamo parlando di primavera inoltrata ed estate fino ad arrivare a settembre. Dopo di che prende il largo. 

Qual è l’orario migliore pescare l’aguglia

Questo pesce può essere insidiato durante tutto il giorno. Personalmente ho pescato le aguglie con il sole alto e anche durante la notte. 

Dove pescare le aguglie

come e quando e dove pescare le aguglie

Gli spot prediletti dall'aguglia sono sicuramente le scogliere, i porti e le spiagge. Andiamo ad approfondire questi 3 luoghi ideali. 

Il porto

Di aguglie nelle parti interne dei porti non se ne vedono tante. Questi piccoli predatori amano nuotare e cacciare in acque per lo più limpide. Quindi è più probabile trovarli nelle punte dei porti e nelle zone esterne che si affacciano sul mare aperto.

Le scogliere

Nelle scogliere è facile trovare le aguglie con mare mosso o con la scaduta. Ho avuto ottime esperienze specialmente con le scadute. In questi momenti i branchi si avvicinano e accerchiano i piccoli pesci che grazie al mare mosso si avvicina alle coste per cibarsi.

Le spiagge

Di aguglie nelle spiagge invece? La spiaggia può essere uno spot interessante purché ci sia mare mosso o in scaduta e si tratti di una spiaggia mediamente profonda. 

Attrezzatura per pescare le aguglie

Si tratta di un pesce che non raggiunge dimensioni importanti. Quindi dovrà essere calibrata tenendo questo a mente. 

Canna per lo spinning alle aguglie

La canna dovrà essere rigorosamente da light spinning. L’opzione migliore è una canna da 2.40 che ben si adatta agli spot ideali in cui insidiare questo pesce. Il casting da 5gr a 20gr. Tutto ciò che rientra all’interno di questo range può andare bene. è importante evitare canne troppo rigide perché la pesca dell'aguglia perde il suo divertimento. 

Il mulinello ideale

Nella pesca di questa specie come ho detto non abbiamo bisogno di attrezzatura potente. Più è leggera l’attrezzatura più sarà divertente la pesca. Questo è valido anche per il mulinello. Puoi utilizzare un mulinello da 2000 a 3000 per un risultato ottimale.

A questo mulinello andremo ad associare lenze di dimensioni molto ridotte. Vanno bene i nylon da 0.18 o 0.20 oppure il trecciato da uno 0.12 a uno 0.17 in modo da combattere anche prede più importanti che frequentano gli stessi ambienti delle aguglie. 

Esca per lo spinning alle aguglie

E adesso parliamo della domanda più comune riguardo la pesca all’aguglia. Quali sono le esche migliori per questi predatori?

Prima di iniziare a parlare degli artificiali per è importante capire una cosa. La bocca di questo pesce è molto piccola e le slamate saranno estremamente frequenti. Gli artificiali dovranno per forza essere di piccole dimensioni per ridurre al minimo la perdita dei pesci.

Nella mia esperienza hanno funzionato bene piccoli minnow fino 5-7cm e i piccoli popper che in scaduta sono micidiali. Come grandezze sempre non oltre i 7cm.

Ottimi anche i cucchiaini ondulanti e rotanti di piccole dimensioni da 3 a 7 cm. E in colorazioni che vanno dall’argento al quello naturale (color sardina ad esempio).

Un’esca che  negli ultimi tempi sta riscuotendo grande successo è il micro jig. L’importante è che si tratti di jig di piccole dimensioni appunto non superiori ai 6-7cm. 

Come effettuare il recupero degli artificiali

Questa tecnica di pesca richiede un certo tipo di approccio. Andiamo a vederlo.

Per quanto riguarda i piccoli popper il recupero sarà uguale a quello di qualsiasi altro popper. Quindi con forti jerkate e piccole pause ad alternare.

I piccoli minnow possono essere recuperati in modo lineare da alternare a piccole jerkate. Per i cucchiaini e i jig invece consiglio un recupero veloce e a canna medio alta visto che l’azione di pesca deve avvenire prevalentemente nei primi strati di acqua.

Conclusione

In questo articolo abbiamo visto che per pescare le aguglie è importante ricercarla in estate. Inoltre abbiamo visto quali sono i 3 spot migliori. Porto esterno, scogliera e spiaggia profonda.

E infine hai scoperto che ti serve un’attrezzatura leggera, con canna da 2.40 mt, mulinello da 2000/3000 e piccoli artificiali non oltre i 7cm.

E adesso? Non ti resta che fornirti di questi attrezzi a divertirti 🙂

Alla prossima, Alex. 

Lascia un commento