.st0{fill:#FFFFFF;}

Verricello elettrico nautico: i migliori modelli per barca 

By  Alex

Tra gli strumenti nautici più importanti vi è sicuramente il verricello, ovvero una macchina ad asse di rotazione verticale o orizzontale che permette di muovere pesi attraverso l’utilizzo di catene o funi e consente molteplici utilizzi. Si tratta di uno strumento molto antico che, nelle forme più moderne, presenta uno o due supporti laterali per l’ancoraggio del verricello stesso e un tamburo che avvolge la fune o la catena sulla quale è applicato il carico. Il verricello può essere portatile o fisso, manuale, elettrico o idraulico. Tuttavia la distinzione maggiore è quella tra verricello manuale o verricello elettrico: il primo è più leggero, economico e prevede un movimento lento, mentre il secondo è più veloce, sicuro, permette un migliore controllo della catena di ormeggio ma implica un alto consumo di energia elettrica. Il verricello elettrico inoltre, consente generalmente anche l’uso di una manovella nel caso in cui la batteria risulti scarica o vi siano dei malfunzionamenti del sistema elettrico.

I verricelli meno complessi, ovvero quelli manuali, presentano il semplice accoppiamento pignone-corona; altri utilizzano ingranaggi con il sistema a vite senza fine; mentre i verricelli più recenti e di qualità sfruttano il sistema epicicloidale. Il cavo maggiormente utilizzato nei verricelli è d’acciaio, tuttavia alcuni possono essere dotati di cinghia di nylon piatta al posto del cavo metallico. Questo evita l’attorcigliamento e lo sfilacciamento del cavo, grazie a un suo pratico avvolgimento sul tamburo, e soprattutto, evita le pericolose lesioni alle mani che invece possono presentarsi in caso di rottura del cavo d’acciaio.

More...

I migliori verricelli elettrici per barche

Tra le numerose tipologie di verricelli presenti sul mercato, vediamo ora quelli che vengono considerati i migliori verricelli per barche.

potente e robusto, dotato di carrucola, fune d’acciaio intrecciato e cavo elettrico. Munito di una presa resistenze agli schizzi d’acqua, può essere utilizzato per qualsiasi scopo di tiro; per una maggiore sicurezza presenta un comando a distanza con presa stagna e manovella di emergenza con frizione regolabile; nell’acquisto si presenta già dotato di kit d’installazione.

Il Verricello elettrico nautico Rhino 1360 kg, un verricello facilmente controllabile, potente e di semplice utilizzo, dotato dei migliori materiali e del miglior design inclusi ingranaggi epicicloidali che garantiscono un funzionamento davvero affidabile. La piastra di montaggio è inclusa e sono previste diverse opzioni di controllo anche a distanza; il motore presenta un rivestimento in rame di alta qualità. Il verricello è dotato di un sistema altamente avanzato in grado di azionare automaticamente il freno per proteggere il carico da un eventuale effetto rollback e il sistema elettrico è controllato da solenoide impermeabile contenuto in una scatola di controllo sigillata, per poterlo utilizzare anche nelle condizioni più difficili.

Il Verricello elettrico WilTec, un comodo supporto per spostare pesi ingombranti e poco maneggevoli, presenta gancio di montaggio in acciaio temperato; un carico massimo di trazione di 1.570 kg; motore da 350W; una fune metallica di 10,5 m e 5,5 mm di diametro; velocità di sollevamento di 1,8 metri al minuto; piastra, telecomando di alimentazione elettrica e cavo di alimentazione di 3 metri già presenti in dotazione: una combinazione perfetta in grado di garantire un ottimo funzionamento.

E ancora, troviamo il Verricello elettrico Rhino 2040 kg, verricello facile da usare, silenzioso e affidabile; è dotato di corda Dyneema incredibilmente robusta e leggera, un materiale resistente all’acqua che non perde la sua robustezza nemmeno in difficili condizioni e galleggia; oltre ad essere il materiale più sicuro poiché non soffre di eventuale effetto snapback. Il verricello è realizzato con materiali di ottima qualità e un design impeccabile, inclusi ingranaggi epicicloidali a 3 livelli; la piastra di montaggio di alta qualità di fattura è inclusa e il mezzo presenta numerose opzioni di controllo anche a distanza; anche in questo caso il motore è rivestito in rame e il sistema elettrico è protetto da solenoide impermeabile.

Il Verricello elettrico vidaXL, dotato di motore permanente; presenta una frizione a bobina libera azionata da una manopola tira e gira che disinnesta il cambio per consentire l’uscita del cavo senza l’utilizzo di alimentazione elettrica; una piastra di tensione che riduce il gioco e il serraggio quando si estrae il filo; è presente un gancio con cavo di 15 metri, un telecomando a filo con interruttore, un cavo di alimentazione e accessori di montaggio.

Come scegliere un verricello nautico?

Data la vastità di modelli e tipologie di verricelli elettrici in commercio, per la scelta del verricello nautico più adatto alla propria imbarcazione occorre fare attenzione a diversi parametri e caratteristiche. Prima di tutto occorre conoscere le dimensioni dettagliate della propria barca, per non incorrere nell’acquisto di verricelli inadatti. Con questi dati bisogna poi capire l’utilizzo che avrà il verricello: l’impiego che vogliamo farne determina il tipo di modello migliore da scegliere, sia esso ad esempio un verricello per fuoristrada, utile per molte attività, o un verricello utile al carrello di un’imbarcazione.

Caratteristiche fondamentali sono inoltre potenza e capacità di trazione: la capacità è il carico massimo che il verricello è in grado di trainare, si esprime in kg e il suo valore è sempre riferito al primo avvolgimento del cavo attorno al tamburo, cioè quando il cavo è quasi completamente srotolato; la potenza del verricello risulta strettamente legata alla sua capacità di trascinare un certo peso. I verricelli a 220 v hanno una potenza di carico nominale ridotta fino agli 800 kg, mentre i verricelli elettrici a 12 volt possono raggiungere una capacità di trazione molto più elevata pari anche a 7000 kg di peso. Ad ogni modo è fondamentale scegliere una capacità di carico maggiore rispetto ai pesi che si dovranno trainare; in particolare è consigliata una capacità di carico del 50% superiore a quella necessaria allo spostamento del peso in questione.

Da non sottovalutare anche la velocità di trazione (espressa in metri al minuto) con cui viene recuperato il cavo. Il miglior verricello elettrico prevede una velocità dai 4 agli 8 metri al minuto. Poi ancora, l’impermeabilità, occorre in fatti valutare la possibilità di acquisto di un verricello elettrico con rivestimento del motore impermeabile per poterlo utilizzare anche in condizioni atmosferiche variabili. Altro parametro fondamentale è il sistema di sicurezza e supporto, poiché per la sicurezza del verricello e di chi lo utilizza, occorre che il verricello stesso sai dotato di una frizione interna che permette il bilanciamento dell’energia generata dall’avvolgimento della cima attraverso una dispersione del calore. In caso di surriscaldamento deve essere previsto un sistema di blocco automatico o di segnalazione del problema per evitare la possibile rottura del motore. Oltre a questo, è di fondamentale importanza anche la presenza di un sistema di controllo in grado di limitare l’effetto rollback sulla frizione, e un sistema di aggancio che permetta al verricello di rimanere ancorato alla superficie.

Altra caratteristica da valutare nella scelta del giusto verricello è la tipologia di cavo e la sua relativa lunghezza: un verricello elettrico prevede generalmente la presenza di un cavo d’acciaio per le trazioni più elevate, ma vi sono anche altri modelli dotati di una cima sintetica che non subisce la corrosione dell’acqua ma prevede una minore capacità di trazione. Inoltre è indispensabile una lunghezza del cavo di almeno 15-30 metri. Infine, durante l’acquisto, è utile verificare la presenza di eventuali accessori per l’utilizzo stesso del verricello. Tra questi è possibile trovare un telecomando in grado di controllare a distanza il verricello; rulli di guida, ovvero scanalature all’interno del tamburo principale che permettono di avvolgere il cavo o la cima in maniera ordinata per evitare eventuali problemi di aggrovigliamento; e la puleggia di guida, un dispositivo rettangolare formato da due rulli verticali e due orizzontali attraverso cui passa il cavo per garantire una precisa direzione di entrata e di uscita del cavo stesso.

Come si monta il verricello dell’ancora?

Dopo aver scelto il modello di verricello più adatto alle proprie esigenze, occorre installarlo in maniera corretta seguendo determinate accortezze. Nel caso di una imbarcazione, per installare il verricello dell’ancora bisogna innanzitutto controllare che vi sia un corretto allineamento tra il barbotin, ovvero la corona che permette il transito della catena e l’ancora, rispettando la distanza di 1 metro tra i due; poi occorre verificare l’angolo della catena sul verricello stesso. Ovviamente, per montare il relativo verricello occorre che l’imbarcazione sia dotata della cava dove recuperare la catena e grazie ad un motore che viene installato internamente al vano della catena, non occorre occupare altro spazio a prua.

Nel momento in cui si ha a che fare con un verricello elettrico, anche l’installazione elettrica richiede un adattamento: per l’installazione è fondamentale possedere un alternatore e una batteria di cablaggio dimensionato, questo poiché il verricello elettrico è generalmente caratterizzato da un alto consumo di energia elettrica in intervalli di tempo brevi. Le manovre devono essere svolte con il motore in moto per poter disporre della massima potenza e i comandi possono essere collocati in console o a prua; vi sono dei quadri predisposti per il montaggio ad incasso in plancia o pulsanti azionabili con il piede montati ad incasso in prossimità del verricello stesso. In alternativa è possibile trovare telecomandi a filo o via radio.

Ultimo aggiornamento 2021-10-18 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

L'autore - Alex

Appassionato di pesca e sport all'aria aperta sin da bambino, ama passare il suo tempo libero praticando Spinning e scrivendo articoli utili per aiutarti ad ottenere più risultati nelle tue battute di pesca.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Hai una domanda? Scrivi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked

{"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}